NUOVE USCITE DEL 1 DICEMBRE PER LA CASA EDITRICE MARSILIO EDITORI

Buonasera miei cari Lettori e Lettrici con le nuove uscite per la casa editrice Marsilio Editori.

3172598

L’Olimpo nero del sentire

L’esaltazione estetica del brutto
 Pagine: 96, 1° ed.
2016
978-88-317-2598-9
                                                     TRAMA
Può la complessa e relativa idea di brutto essere elevata ad alto rango e sedere alla destra di sua Maestà Il Fascino? E può la complessa e relativa idea di bello essere utilizzata e addirittura “piegata” dal suo stesso linguaggio per esaltare le forme e le attitudini del suo eterno contrario? Sì, poiché sfilano, fra una pagina e l’altra, sulle sabbie mobili del gusto, una serie di immagini, di riflessioni, di turbamenti e di mirabili esempi di come la bruttezza abbia ispirato non solo la poesia e le arti figurative di ogni epoca e luogo, ma anche tutti quegli effetti emozionali e primari d’attrazione e repulsione che magnetizzano lo sguardo e la curiositas dell’uomo e qualche volta perfino il sentimento e le emozioni che provoca sino a cogliere in un verso o in un’immagine repellente l’aura di un’intensità che ha in sé… la bellezza. Dunque anche il linguaggio muta, descrivendo l’orrifico, il deforme e l’abietto attraverso gli aggettivi più ricercati, le metafore più auliche e lo stile più alto e virtuoso, e riscattando così ogni sfumatura dell’eterno titanico nemico del mero bello.

                           Autore

Giulia Bocchio

Nata nel 1991, laureata in Scienze pedagogiche presso l’Università di Genova, esplicita la propria febbre creativa nel 2013 con la pubblicazione della silloge Harmattan poetico (Editrice Lorenzo). Da sempre legata alla Francia e agli ambienti parigini, trascorre il 2014 tra la Normandia e la capitale. Il ritorno in Italia, nel 2015, è segnato da Il vento del vanto (Genesi Editrice) e dall’approfondimento dell’universo estetico-filosofico legato al discorso teoretico.

divisori

3172593

Programmare e/è pianificare. Una lunga storia critica

 Pagine: 432, 1° ed.
2016
978-88-317-2593-4
                                          TRAMA
Il volume tratta il tema della programmazione e della pianificazione del sistema infrastrutturale calato su tutto il sistema costituito da strade, ferrovie, porti, aeroporti e interporti ripercorrendo la lunga storia della programmazione infrastrutturale in Italia a partire dal Progetto 80 fino alla Legge obiettivo. Attraverso l’analisi di una serie di momenti che hanno caratterizzato i vari passaggi programmatici e pianificatori che si sono succeduti negli ultimi quindici anni, l’autore ne denuncia le atipicità, i paradossi generati proprio da un approccio che era ed è purtroppo legato a un’interpretazione non corretta del «programmare» come preludio di azione alla «pianificazione».

                                          Autori

Ercole Incalza  è stato responsabile del Piano Generale dei Trasporti approvato dal Governo nel 1986 e del suo primo aggiornamento avvenuto nel 1991; ha vissuto in questi ultimi trenta anni nel mondo della pianificazione e dei trasporti. È stato, per sette anni, Amministratore Delegato della Treno Alta Velocità (TAV) consentendo l’avvio concreto dell’intero sistema progettuale. Nei primi anni duemila ha collaborato alla realizzazione a scala comunitaria delle Reti TEN – T (Trans European Network) e dal 2008 fino alla fine 2014 è stato responsabile nell’attuazione del Programma delle Infrastrutture Strategiche previsto dalla Legge Obiettivo.
Ida Tramonti è professore a contratto di Economia urbana e regionale presso la cattedra di Economia dei trasporti, Facoltà di Economia, Università di Salerno. Attualmente incardinata presso il Gabinetto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e interfaccia dello stesso per i rapporti con il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), è responsabile insieme a Incalza, oltre che di altri documenti istituzionali, anche degli allegati Infrastrutture dei Documenti di programmazione economica e finanziaria (DPEF) relativi agli anni 2004-2007 e 2005-2008. Condivide con il coautore di questo testo la necessità di un’innovazione, di una modernizzazione delle idee, degli uomini e delle tecniche di valutazione nella pianificazione dei trasporti e degli investimenti pubblici nel settore. La sua relativamente recente esperienza nel settore, poco più che decennale, la mette al riparo da qualunque autocritica ma non le ha impedito di essere irriverente nei confronti di chi ha contribuito e contribuisce a quel sistema di regole e di infrastrutture nel quale oggi viviamo.
divisori
3172650

In posa

Modelle italiane dagli anni Cinquanta a oggi
 Pagine: 192 con 98 ill. a col. e b/n, 1° ed.
2016
978-88-317-2650-4
                                              TRAMA
Isabella Albonico, Bianca Balti, Benedetta Barzini, Monica Bellucci, Mariacarla Bo- scono, Carla Bruni, Simonetta Gianfelici, Elsa Martinelli, Mariolina Parolini, Loredana Pavone, Mirella Petteni, Isabella Rossellini, Marina Schiano, Isa Stoppi, Alberta Ti-burzi. Nomi rigorosamente in ordine alfabetico, non cronologico.
Sono alcune delle più importanti e carismatiche modelle italiane della seconda metà del ventesimo secolo, e dell’inizio del ventunesimo, protagoniste sulla stampa di moda di tutto il mondo. Questo libro ricostruisce parte delle loro storie, e riflette sui processi di messa a punto della professione di modella in Italia, sul ruolo giocato dalle modelle italiane nel sistema internazionale della moda, e sul loro contributo nel definirne e precisarne la cultura visuale e le sue evoluzioni.

                                          Autore

Gabriele Monti  è ricercatore all’Università Iuav di Venezia, dove insegna presso i corsi di laurea in Design della moda. Fra i suoi interessi di ricerca i rapporti fra moda e cultura visuale, le teorie del fashion design, le relazioni fra moda e museo. In qualità di curatore associato ha collaborato alle mostre e ai libri Diana Vreeland after Diana Vreeland (2012) e Bellissima. L’Italia dell’alta moda 1945-1968 (2014-2016).
divisori
3172602

La complicità del perdono

 Pagine:  416, 1° ed.
2016
978-88-317-2602-3
                                            TRAMA
Gertrude Cristianini – 45 anni, affermata esponente del foro amministrativo di Roma, divorziata e madre di due figli – decide di fare chiarezza nella sua vita e di analizzare il rapporto con la famiglia d’origine, l’ex marito, i figli, le persone che ha conosciuto, la società e i problemi del suo tempo tenendo un diario. Vuole vedere chiaro nel groviglio d’idee che ha ereditato e nelle scelte fatte nel corso della sua partecipazione alla vita pubblica del Paese. Il diario diventa per lei una sorta di strumento terapeutico, intervallato da molte conversazioni con gli amici su problemi di attualità. Resta però incompiuto un giorno di primavera davanti a un avviso di garanzia intimato al figlio prediletto…

                                      Autore

Luigi Mazzella

è vice presidente emerito della Corte Costituzionale. È stato ministro per la Funzione Pubblica e avvocato generale dello Stato. Ha scritto sui maggiori quotidiani italiani ed è autore di molti libri. Tra questi, nella saggistica: Eurocrash (Curcio Editore 2014), Debole di costituzione (Mondadori 2014), Voce fuori campo (Avagliano 2015); nella narrativa: Grigio senza sfumature (2014) e In fuga dall’intimità (2015) per Avagliano; nella poesia Canzoniere satirico (Genesi 2015). Nel 2013 ha ricevuto il Premio alla Carriera «I Murazzi» dall’Associazione culturale Elogio della poesia di Torino.

divisori

3172123

La galleria di Palazzo Cini

Dipinti, sculture, oggetti d’arte,
a cura di Andrea Bacchi , a cura di Andrea De Marchi
Pagine: 496 con 194 ill. a col. e 281 b/n, 1° ed.
2016
978-88-317-2123-3
                                               TRAMA
La Galleria di Palazzo Cini a Venezia appartiene a una tipologia di museo poco frequente in Italia: quella della casa-museo. Custodisce molte opere di pregio appartenute all’imprenditore e filantropo Vittorio Cini, vissuto tra la fine dell’Ottocento e gli anni settanta del Novecento: uno dei maggiori collezionisti italiani del suo tempo. Il volume presenta per la prima volta la collezione: dipinti, sculture e arredi, dal medioevo fino agli inizi del XX secolo, tra cui spiccano nomi come Botticelli, Beato Angelico, Filippo Lippi, Pontormo, Giandomenico Tiepolo. Completano il catalogo i saggi di Gonzalez-Palacios, Campigli, Bacchi e De Marchi, dedicati alla figura di Vittorio Cini collezionista.
 divisori
3172567

Tra cielo e terra

Poesie alla madre
Pagine: 64, 1° ed.
2016
978-88-317-2567-5
                                               TRAMA
Il libro racchiude quaranta poesie scritte dall’autrice in ricordo dell’amatissima madre. Una raccolta intensa, preceduta da uno scritto di Fausto Gilli, che a proposito delle due donne annota: «Amore, dispiacere, compianto, sensazione di essere unite in due mondi diversi ma trattenute da un solo legame sono segno inequivocabile di simbiosi tra le due anime: quella ascesa al cielo e quella rimasta sulla terra». Poesie sospese, appunto, tra cielo e terra.

                                     Autore

Patrizia Zucchinelli

Patrizia Zucchinelli è nata a Cassano d’Adda (mi) il 10 aprile 1962. Si è laureata in Medicina e Chirurgia all’Università Statale di Milano e quindi specializzata in Oncologia nell’ottobre 1992. Oggi, dopo l’inevitabile pausa legata alla morte della madre, avvenuta per cancro nel maggio del 1997, è tornata a svolgere
la sua professione presso il reparto di oncologia di un grande ospedale milanese.
Nuove Uscite e Anteprime
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...