L’AMORE NON È MAI UNA COSA SEMPLICE

Eccomi di nuovo qui, questa recensione la dovevo mettere un paio di giorni fa.

Mi scuso per il ritardo.

lamore-non-e-mai-una-cosa-semplice

TITOLO: L’amore non è mai usa cosa semplice

AUTRICE: Anna Premoli

CASA EDITRICE: Newton Compton Editori

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 19 Novembre 2015

GENERE: Romanzo Rosa

PAGINE: 314

PREZZO EBOOK: 4,99 €

PREZZO CARTACEO: 9,90 €

                                             TRAMA

E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso? Lavinia non lo sopporta, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare…

Una nuova commedia romantica dalla regina del romanzo femminile italiano.

                                     CITAZIONI LIBRO

Ha uno sguardo intenso, penetrante, reso ancor più d’effetto dal colore degli occhi decisamente anomalo: sono di un grigio brillante molto particolare, più scuri all’esterno con perfetta progressione verso il centro, dove appaiono invece molto chiari. E pensare che lui li nasconde.”

 

Il contatto è stranamente potente: un’anomala corrente, che pare essersi spontaneamente creata dal nulla, mi fa sobbalzare per la sorpresa. Non solo, la sento chiaramente propagarsi dalla mia mano e invadere ogni punto del mio corpo. E questo adesso cosa diavolo significa?”

                                        OPINIONE MIA

Giuro ho provato a farmi piacere il libro ma purtroppo non è andato a buon fine.

Carino è carino però a me non mi ha trasmesso nulla.

Cosa dire del libro?

Ho odiato la protagonista già dalla prima pagina, quando decide di seguire il volere dei suoi genitori invece che seguire i suoi sogni. Quindi si, questa cosa mi ha fatto detestare la protagonista.

Lavinia Ferrari (protagonista del libro) frequenta il suo ultimo anno di università alla Bocconi, il suo professore di economia decide di fare un progetto con l’università del Politecnico con degli ingegneri informatici.

Qui, Lavinia incontrerà Sebastiano un ragazzo parecchio strano che sta sulle sue e non vuole avere niente a che fare con la ragazza e il progetto.

photostudio_1482325204654.jpg
Lavinia farà di tutto per convincerlo ad aiutarla ad avere un buon voto per la start up (progetto in cui le due università devano fare assieme), alla fine la sua testardaggine vince.

I due ragazzi iniziano dapprima a vedersi il venerdì sera a casa di Sebastiano ma, quando legheranno un po’ di più si vedranno anche fuori dalle mura domestiche.

Ed dall’odiarsi passeranno ad un’amicizia a senso unico e piano, piano si trasformerà in amore.

photostudio_1482325639789.jpg

Scritto in maniera scorrevole, alcune volte scherzosa.
La storia di per sé lascia a desiderare, anche se alla fine Lavinia mi è rimasta simpatica, ma solo l’ultimo capitolo del libro.

Se non ci fossero stati alcuni protagonisti che facevano ridere il libro sarebbe stato noioso, manca quel qualcosa in più per renderlo eccezionale.

Per me Lavinia doveva tirare fuori le palle (passatemi il francesismo) con i suoi genitori molto prima.

Mi dispiace ma per me questo libro è assolutamente da non leggere.

libro così, così

anna premoli Anna Premoli Nata nel 1980 in Croazia, vive a Milano dove si è laureata alla Bocconi. Ha lavorato alla J.P. Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata. La scrittura è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato il libro fenomeno del 2013. Per mesi ai primi posti nella classifica, con i diritti cinematografici opzionati dalla Colorado Film, ha vinto il Premio Bancarella ed è stato tradotto in diversi Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato anche Come inciampare nel principe azzurro, Finché amore non ci separi, Tutti i difetti che amo di te, Un giorno perfetto per innamorarsi, L’amore non è mai una cosa semplice e L’importanza di chiamarti amore.

amore

 

Annunci

One thought on “L’AMORE NON È MAI UNA COSA SEMPLICE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...