IL MISTERO DELL’ORTO DI ROCKSBURG

Buon pomeriggio miei cari Lettori e Lettrici, siamo giunti alla fine di Luglio e io vi lascio una nuova recensione. Ringrazio la casa editrice Carbonio Editore per avermi omaggiato di una copia ebook del libro che vi faccio conoscere. Venite a scoprire con me cosa ne penso 🙂
Vi ricordo che se volete comprare il libro lo potete fare attraverso il link che vi metto a fine pagina 🙂

Il mistero dell'orto di Rocksburg
Titolo: Il mistero dell’orto di Rocksburg
Autore: K. C. Constantine
Casa Editrice: Carbonio Editore
Genere: Romanzi Gialli
Collana: Cielo Stellato
Anno di Pubblicazione: 7 Giugno 2018
Traduzione a cura di N. Manuppelli
Pagine: 234
Prezzo Cartaceo: 14,66 € ( Su Amazon)
TRAMA
A Rocksburg, Pennsylvania, sembra che non accada mai nulla. Eppure, tra le casette ordinate e linde di questa sonnolenta provincia americana, non tutto è tranquillo come appare. Lo sa bene Mario Balzic, capo della polizia, che a Rocksburg vive da sempre. Di origini italo-serbe, incline all’alcol e al turpiloquio, Balzic è un tipo burbero ma di buon cuore, che non disdegna i metodi poco ortodossi pur di ristabilire la giustizia. Stavolta Balzic deve vedersela con una sua vecchia conoscenza: la signora Frances Romanelli, allarmata dalla scomparsa del marito Jimmy, ex minatore, che negli ultimi tempi era dedito alla coltivazione di un rigoglioso campo di pomodori… E proprio intorno a quell’orto aleggia un mistero, preludio di una serie di morti sanguinose che di lì a poco sconvolgerà la cittadina.
CITAZIONI LIBRO

<< Cosa faccio per attirare l’attenzione di qualcuno, eh? È così che hai detto, idiota? Eh? Ecco quello che faccio. E poi >> disse Balzic, avviando l’auto e mettendola in marcia, << e poi, stronzo, li porto a fare un giro. E credimi, non si distraggono un attimo quando la macchina inizia a muoversi >>”.

Balzic andò via, sapendo che Vinnie capiva veramente. Ma nemmeno questo era una consolazione. Rimase fuori per ben cinque minuti, fermo nel sole del pomeriggio, prima di riprendere il controllo del proprio respiro.”

OPINIONE MIA
Il libro inizia raccontando le liti che avvengono nel municipio di Rocksburg dove il sindaco, alcuni consiglieri comunali e altre persone stanno discutendo delle cose. Balzic capo della polizia è stufo di sentire da due settimane le stesse identiche parole così esce e va da Vinnie e beve qui il barista gli dice che ha dei pomodori che gli ha dato Jimmy Romanelli, proprio da qui inizia tutto. La scomparsa dell’uomo, le numerose chiamate della moglie Frances Romanelli sbraitando che la polizia non faccia niente per ritrovare il marito, fino a quando Balzic insieme ad un agente non vanno a casa sua. Qui capiscono che la moglie viene picchiata dal marito da ormai quattordici mesi perché lei ha trovato un lavoro ed è tornata all’università, mentre lui da quando ha chiuso la miniera non fa niente solo piantare i pomodori. Mentre i due poliziotti sono a casa di Frances rientra il marito e inizia ad arrabbiarsi con la moglie perché ha chiamato la polizia. Frances invita i due agenti ad uscire di casa essendo che il marito ha fatto ritorno. Non ci sarebbe nulla di strano fino a qui se no che Jimmy scompare di nuovo allora Balzic inizierà ad indagare sulla scomparsa facendo arrabbiare molte persone. Alla fine arriverà alla verità.
Devo essere sincera le prime 100 pagine del libro non mi hanno granché preso ma, arrivata a metà il racconto si è fatto interessante. Di Balzic si può dire che è un grande poliziotto, che non bada molto alle “regole” ma che a me, ha fatto molto ridere per i suoi modi di fare. È una persona a cui piace bere molto, che tiene alla sua famiglia, insomma un tipo interessante.
Il libro è scritto in maniera fluida, chiara, pochi discorsi diretti ma molte descrizioni.
Non lascia molta suspense per quanto riguarda l’investigazione che Balzic fa. Almeno io avevo già capito chi era stato. Vediamo come andrà con i prossimi libri. È un libro leggero che potete leggere tranquillamente sotto l’ombrellone vi farà dimenticare per un po’ la realtà. Lo consiglio moltissimo.
La trama non svela molto del libro ed è così che deve essere. Incuriosisce il lettore facendo sapere di più sul romanzo. La copertina mi piace molto è colorata, diversa da molte altre, anche se al posto della ragazza avrei messo Balzic 🙂
La serie è composta da 17 romanzi che ruotano attorno alle indagini dell’ispettore Balzic ed io personalmente adoro quando ci sono serie di gialli con lo stesso protagonista perché possiamo vedere la crescita che fa attraverso i libri.
BIOGRAFIA
K.C. Constantine ha rappresentato un enigma per il mondo editoriale fino al 2011, quando ha finalmente rivelato la sua identità, accontentando i numerosissimi fan: Carl Kosak, classe 1934, ex marine, giornalista e professore di inglese di Greensburg, Pennsylvania. Annoverato tra i migliori scrittori statunitensi, nei suoi romanzi con il detective Mario Balzic ha raccontat tre decenni di storia americana, immortalando l’America dei sobborghi piccolo-borghesi.

libro

libro

libro

bello

libri suspense
per niente suspense

Il mistero dell’orto di Rocksburg


Sono affiliata amazon
Cosa significa? Cliccando sul link amazon del libro, avrete accesso alle schede del titolo. Da questo click non ci ricavo nulla. Solo con l’acquisto del libro ricevo una piccolissima percentuale (il 10%), che sfrutto unicamente per acquistare libri per poi, recensire nel blog. Siete, ovviamente liberissimi di farlo o non farlo, io continuerò a recensire i libri.

Gialli Thriller


14 risposte a "IL MISTERO DELL’ORTO DI ROCKSBURG"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...