UNO, NESSUNO E CENTOMILA

Buonasera miei cari Lettori e Lettrici, vi lascio una nuova recensione 🙂

Come sempre vi ricordo che se volete comprare il libro lo potete fare tramite il link che vi lascio in fondo al post 🙂

Uno, nessuno e centomila

Titolo: Uno, nessuno e centomila

Autore: Luigi Pirandello

Casa Editrice: Einaudi

Genere: Classico

Collana: Einaudi Tascabili

Anno di Pubblicazione: 2° Edizione 12 Maggio 2014

Pagine: 201

Prezzo Ebook: 0,49 € (Su Amazon)

Prezzo Cartaceo: 11,90 € (Su Amazon)

                                         TRAMA

Uno, nessuno e centomila (1927) è il romanzo in cui appare in modo più articolato e coerente il pensiero pirandelliano circa la vita e la società, quello cioè che ispira tutta quanta la sua opera, costituendo altresì un’esemplare, attualissima riflessione sulla complessità e sulla drammaticità della condizione umana. Il protagonista, Vitangelo Moscarda, esprime nel suo lungo e talora umoristico monologo la propria tragica vicenda: egli ha infatti scoperto di essere estraneo a se stesso, in quanto viene visto e costruito dagli altri a modo loro, ovvero in “centomila” modi diversi; prende così coscienza di non possedere una personalità, bensì tante quante gli altri gliene attribuiscono. Ma chi arriva a scoprire questo, diviene in realtà “nessuno”…

                                    CITAZIONI LIBRO

“MI SI FISSÒ INVECE IL PENSIERO CH’IO NON ERO PER GLI ALTRI QUEL CHE FINORA, DENTRO DI ME, M’ERO FIGURATO D’ESSERE.”

“Una realtà non ci fu data e non c’è, ma dobbiamo farcela noi se vogliamo essere: e non sarà mai una per tutti, una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile. La realtà d’oggi è destinata a scoprircisi illusione domani.”

“Io non l’ho più questo bisogno, perché muojo ogni attimo, io, e rinasco nuovo e senza ricordi: vivo e intero, non più in me, ma in ogni cosa fuori”.

                               OPINIONE MIA

Stasera torno a parlarvi di un grande classico della letteratura italiana.

Uno, Nessuno e Centomila fu scritto nel 1925-1926.

Vitangelo Moscarda, in seguito ad una banalissima osservazione della moglie, si accorge di non essere “l’uno” che crede, ma, “centomila”; ovvero si rende conto che egli appare diverso a seconda dei punti di vista degli osservatori.
Il personaggio, per sottrarsi a queste cristallizzazioni che gli fanno perdere la sua identità, abbandona la moglie, cede i suoi averi e si rifugia in un ospizio, affidandosi al ritmo della natura.

Il romanzo dimostra l’impossibilità, per l’uomo di vivere continuamente esposto al condizionamento della molteplicità delle opinioni altrui. Questa situazione provoca inevitabilmente la scomposizione della personalità, con il conseguente disfacimento dell’unità e della compattezza dell’io.

Il tema principale della visione pirandelliana è la crisi dell’identità individuale.

Consigliato di leggere a tutti, è un romanzo che non si dimentica tanto facilmente, letto prima alle medie e dopo alle superiori, io ho la vecchia edizione con la cover tutta rossa.

Questa cover dell’Einaudi mi piace molto rispecchia il libro che è scritto in una maniera fluida e chiara ti fa entrare nel personaggio perché anche noi spesso e volentieri ci domandiamo come ci vedano le persone, se ci vedano tutti allo stesso modo oppure in mille modi diversi.

librolibrolibrolibrolibroda non perdere

Uno, nessuno e centomila

Sono affiliata amazon

Cosa significa? Cliccando sul link amazon del libro, avrete accesso alle schede del titolo. Da questo click non ci ricavo nulla. Solo con l’acquisto del libro ricevo una piccolissima percentuale (il 10%), che sfrutto unicamente per acquistare libri per poi, recensire nel blog. Siete, ovviamente liberissimi di farlo o non farlo, io continuerò a recensire i libri.

narrativa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...