REVIEW PARTY LA DONNA CHE NON INVECCHIAVA PIÙ

FB_IMG_1541583453036.jpg

Buongiorno miei cari Lettori e Lettrici, oggi sono qui per parlarvi di un libro che non mi ha entusiasmato granché.

Titolo: La donna che non invecchiava più

Autrice: Grégoire Delacourt

Casa Editrice: DeA Planeta

Genere: Narrativa Contemporanea

Anno di Pubblicazione: 13 Novembre 2018

Pagine: 143

Prezzo Ebook: 7,99 € (Su Amazon)

Prezzo Cartaceo: 15, 00 € (Su Amazon

TRAMA

Perché è l’amore l’unico vero anti-età.
Ci sono quelle che non invecchiano mai perché se ne sono andate troppo presto. Ci sono quelle che invecchiano senza patemi, perché sono troppo impegnate a godersi la vita. Ci sono quelle disposte a tutto pur di apparire più belle, più magre, più sexy, pur di negare l’ineluttabile e restare aggrappate a ciò che il tempo si ostina a volerci strappare. E poi c’è Betty. Betty che, misteriosamente, smette di invecchiare appena compiuti i trent’anni – la stessa età della madre al tempo della sua tragica e prematura scomparsa. Sul volto di Betty gli anni scorrono innocui e trasparenti come acqua. Sarà forse lo sguardo intenso e innamorato di suo marito a tenere lontane le rughe? A scongiurare gli effetti dei giorni che inesorabili scivolano tra le dita? Man mano che la sua anomalia si fa più evidente, la vita un tempo tranquilla di Betty comincia a vacillare. Perché un volto senza età è un volto senza storia, senza ricordi, senza passioni. Uno specchio vuoto in cui, presto o tardi, gli altri cessano di riconoscersi. La donna che non invecchiava più è un romanzo-manifesto pieno di poesia e di saggezza sull’ultimo vero tabù dei nostri tempi, la vecchiaia. Un inno appassionato alla forza e alla bellezza delle ragazze di ogni età.
CITAZIONI LIBRO

“Questo è lo scopo, mi spiegò entusiasta, come in quei libri, i flip book, composti da una sequenza di immagini quasi identiche ma che danno l’impressione del movimento quando li sfogli.”

“Stracciai il mio quindicesimo ritratto perché mi piaceva l’idea del tempo che passa – che rende unico ciò che si è vissuto.
Da quindici anni, a quelle immagini, non succedeva nulla.”

OPINIONE MIA

Betty è una donna come tante, madre, moglie, figlia.

Il libro inizia con una Betty piccola che ci fa vivere la sua crescita dai 0 anni in poi.

Betty vive in Francia e presto conoscerà gli orrori della guerra suo padre viene mandato in Algeria e quando ritorna gli manca una gamba la madre per un po’ sopporta il marito e l’ombre della guerra ma dopo un po’ cerca l’amore altrove.

Betty se pur piccola capisce ciò che sta succedendo ad entrambi i genitori. Una sera la madre esce con una sua amica e di ritorno dal cinema viene investita da una macchina aveva solo 30 anni.

La protagonista cresce con il padre che si prende cura di lei.

Betty divenuta grande inizia ad uscire con diversi ragazzi e ad andarci a letto fino a quando non incontra André e se ne innamora al tal punto di sposarlo e avere un figlio.

Ogni anno si fa fotografare per vedere il cambiamento nel suo volto ma qui dopo la seconda fotografia capisce che qualcosa non va.

Betty a trent’anni ha smesso di invecchiare ma com’è possibile?

Il libro è scritto in maniera fluida, chiara, non ci sono dialoghi ma nonostante ciò a me non ha preso. Intendiamoci ho capito il messaggio che l’autore vuole passare ma proprio a me non mi ha catturato, forse per il modo di scrivere, forse per la mancanza dei dialoghi, forse perché non era periodo, non so ma il libro non mi ha preso ho faticato a finirlo di leggere.

Ci sono donne che invecchiano bene e non gli daresti mai l’età che hanno, ci sono donne che invecchiano male e dimostrano anni in più e poi ci sono donne che pur di non invecchiare si rifanno tutte, hanno paura dello scorrere del tempo, hanno paura della vecchiaia. Quest’ultimo secondo me è perché sono vuote dentro, nel senso che farebbero di tutto pur di rimanere giovani ma io preferisco avere sul mio viso i segni del tempo trascorso per ricordare chi ero e per vedere chi sono oggi. Le rughe sono il segno del tempo che abbiamo trascorso, di tutto quello che abbiamo fatto, insomma sono come dei piccoli ricordi.

Nonostante a me non mi sia piaciuto lo consiglio soprattutto alle donne, perché il messaggio che manda l’autore è chiaro.

libro

libro

libro
bello

La donna che non invecchiava più

Sono affiliata amazon

Cosa significa? Cliccando sul link amazon del libro, avrete accesso alle schede del titolo. Da questo click non ci ricavo nulla. Solo con l’acquisto del libro ricevo una piccolissima percentuale (il 10%), che sfrutto unicamente per acquistare libri per poi, recensire nel blog. Siete, ovviamente liberissimi di farlo o non farlo, io continuerò a recensire.

narrativa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...