A CHRISTMAS CAROL. IN PROSA, OSSIA, UNA STORIA DI SPETTRI SUL NATALE

Buonasera miei cari Lettori e Lettrici, vi lascio una nuova recensione di un libro natalizio che non tramonta mai.

Come sempre se lo volete acquistare vi lascio il link a fine articolo 🙂

51ap6tcAb-L

Titolo: A CHRISTMAS CAROL. IN PROSA, OSSIA, UNA STORIA DI SPETTRI SUL NATALE

Autore: Charles Dickens

Casa Editrice: Caravaggio Editore

Genere: Romanzo Classico

Anno di Pubblicazione: 15 Ottobre 2018

Traduzione a cura di Enrico De Luca

Pagine: 154

Prezzo Ebook: 4,99 € (Su Amazon)

Prezzo Cartaceo: 9,26 € (Su Amazon)

                                                   TRAMA

A Scrooge, vecchio e insensibile usuraio, poco importa del Natale e del bene che potrebbe fare agli altri, da Fred, suo unico nipote, a Bob Cratchit, suo misero e sfruttato impiegato. Ma proprio la notte di Natale gli appare lo spettro del defunto socio in affari, Jacob Marley, il quale, dopo averlo aspramente rimproverato per la sua riprovevole condotta, gli preannuncia la visita di tre fantasmi. Essi gli permetteranno di viaggiare nel Natale passato, presente e futuro e di osservare il suo se stesso com’era un tempo non molto lontano, come fosse profondamente cambiato e a cosa sarebbe andato incontro. Scrooge, provato e colpito da questo viaggio psichico, riesce a comprendere una verità insospettata: solo l’amore può dare un significato alla vita di ogni essere umano. A Christmas Carol, inaugurale racconto natalizio, conserva intatto ancora oggi il suo potere di commuovere e di additare all’umanità un esempio di fratellanza e un cammino di speranza.

«Mi chiedo se per caso hai letto i Racconti di Natale di Dickens. […] Io ne ho letti due, e ho pianto come un bambino, ho fatto uno sforzo incredibile per smettere. Quanto è vero Dio, sono meravigliosi, e mi sento così bene dopo averli letti. Voglio uscire a far del bene a qualcuno […]. Oh, come è bello che un uomo abbia potuto scrivere libri come questi riempiendo di compassione il cuore delle persone!». Così si esprimeva Robert Luis Stevenson, autore dell’Isola del Tesoro, riferendosi ad una delle opere più celebri e lette di Dickens, A Christmas Carol, che risulta essere indubbiamente un piccolo grande libro al fascino del quale è difficile sottrarsi e che, per la prima volta in Italia, è offerto ai lettori moderni col titolo originale in una nuova, integrale e commentata edizione a cura di Enrico De Luca.

La copertina riprende la grafica della prima edizione del 1843

                                 CITAZIONI LIBRO

La voce era morbida e gentile. Particolarmente bassa, come se invece di essere lì accanto, si trovasse a distanza. «Chi, è che cosa siete?» domandò Scrooge.

«Sono lo Spettro del Natale Passato».”

Indietreggiò terrorizzato, poiché la scena era cambiata, e ora aveva quasi toccato un letto: un letto spoglio, senza tendine: su cui, sotto un lenzuolo logoro, giaceva un qualcosa di nascosto, che, sebbene fosse muto, si annunciava in un terribile linguaggio”

                                     OPINIONE MIA

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo letto A Christmas Carol di Charles Dickens e tutti abbiamo visti i film e i cartoni animati.

Scrooge è un vecchio usuraio che odia il Natale e non è molto socievole, brontola sempre e non vuole che il suo dipendente ne parli mentre è a lavoro.

Una sera dopo il lavoro tornato a casa mentre sta dormendo “sogna” il suo socio che è morto da poco avvertendolo che se non cambia ci saranno delle conseguenze.

Scrooge non lo prende molto seriamente ma una notte compaiono i tre spiriti: del Passato, del Presente e del Futuro. Faranno capire a Scrooge dove il “male” che sta facendo lo porterà alla totale solitudine.

Riusciranno i nostri fantasmi a far tornare Scrooge buono e a fargli amare di nuovo il Natale?

Devo dire che la casa editrice ha fatto un ottimo lavoro riproponendo la copertina originale che a me personalmente piace molto semplice ma richiama il Natale con i suoi colori rosso e bianco anche il front del titolo usato mi piace parecchio.

La scrittura è fluida e chiara, nel ebook alla fine del libro potrete trovare delle note su alcune parole per capirle meglio., lo stesso le potrete trovare nel cartaceo a pie di pagina.

Questa storia natalizia è l’unica che resta immortale nel tempo. L’anno scorso con la mia amica la Vigilia di Natale andammo a guardare Charles Dickens l’inventore del Natale, dove abbiamo visto come l’autore abbia scritto il suo famoso libro A Christams Carol, come aveva perso la fantasia e come l’ha recuperata, come parlava con i suoi personaggi. Insomma è stato un film davvero, davvero bello.

Mi piace sempre leggere questa storia perché ti fa capire che le persone possono cambiare, che tutti possiamo essere buoni e non solo a Natale.

Se non lo avete letto vi dico che avete fatto male e che dovete recuperare assolutamente presto, magari comprando proprio questo libro 🙂

Ve lo consiglio di leggere come storia Natalizia.

                                          BIOGRAFIA

Charles Dickens (1812-1870) è il maggior narratore inglese dell’800, minuzioso e attento osservatore dei comportamenti umani e ironico, quanto tagliente, critico dei mali sociali. Fra i suoi quindici romanzi, ricordiamo i più celebri: I Quaderni Postumi del Circolo Pickwick, Le avventure di Oliver Twist, Vita e avventure di Nicholas Nickleby, Storia Personale, Avventure, Esperienze e Osservazioni di David Copperfield, Tempi Difficili, Piccola Dorrit, Grandi Speranze, Il Nostro Comune Amico. Nel 1843, con A Christmas Carol, inaugurò un periodico appuntamento, tanto atteso da migliaia di lettori dell’epoca, che si protrasse per quattro anni con altri racconti natalizi come Le Campane (1844) e Il Grillo del Focolare (1845).

Enrico De Luca è docente a contratto presso l’Università degli Studi della Calabria e si interessa, prevalentemente, di filologia e metrica, sia in àmbito letterario che musicale. Ha curato un’edizione annotata di Anne di Tetti Verdi di L. Montgomery, e per la Caravaggio Editore ha tradotto e curato anche “Il Grillo del Focolare” di Charles Dickens.

librolibrolibrolibrolibroda non perdere

A Christmas Carol. In prosa, ossia, una storia di spettri sul Natale. Traduzione in italiano integrale e annotata (I Classici Ritrovati Vol. 1)

Sono affiliata amazon

Cosa significa? Cliccando sul link amazon del libro, avrete accesso alle schede del titolo. Da questo click non ci ricavo nulla. Solo con l’acquisto del libro ricevo una piccolissima percentuale (il 10%), che sfrutto unicamente per acquistare libri per poi, recensire nel blog. Siete, ovviamente liberissimi di farlo o non farlo, io continuerò a recensire i libri.

Classici


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...