BLOG TOUR DELLA VITA UN SOGNO DI ROBERTA BRAMANTE

Buongiorno miei cari Lettori e Lettrici, stamani vi lascio ad un blog tour di un libro che vi ho gia recensito ❤️

La mia è la quinta tappa e vi farò conoscere la lotta, tra ostacoli e opportunità 😊

Quando ci abbattiamo e pensiamo di non farcela non dobbiamo abbandonare il nostro sogno. Grazie ad un valore importante come quello dell’amicizia possiamo essere forti e lottare per raggiungere ciò che veramente abbiamo sempre voluto. Così come ha fatto Elisa l’amica di Laura. Ha creduto nelle sue capacità, le ha dato la forza per continuare ad andare avanti . Grazie ad Elisa ha trasformato ogni ostacolo in opportunità.

Ostacoli opportunità

“Questo principio ci aiuta a cambiare prospettiva e ad aprire gli occhi sul senso della vita…” continuò a dirmi, nonostante la mia diffidenza.

Quell’uomo riteneva possibile riuscire a trasformare il veleno della sofferenza, delle difficoltà della vita, in una benefica medicina.

Nonostante i dubbi e le resistenze, quelle parole mi ispirarono fortemente. Compresi che anche le cose negative possono dare un impulso positivo alla vita. Si può mettere in atto dentro di noi una forza trainante che ci sprona a vivere con coraggio per trasformare gli ostacoli in opportunità. Il veleno del destino può essere trasformato in medicina.

Così cambiai atteggiamento, non avevo nulla da perdere e decisi di provare a vivere come mi stava insegnando il mio maestro.

La sofferenza divenne il motore che mi spinse a tirare fuori una forza ancora più grande, una determinazione che mi fece rinascere in ciò che amavo. Incominciai a tradurre ciò che sentivo in musica. Come per magia, mi resi conto di essere in grado di comporre… Capisci? Se non avessi vissuto quella sofferenza non mi sarei mai impegnato a farlo, non mi sarei accorto di avere questo talento.

Quella nuova prospettiva mi guarì e mi diede la spinta a realizzare tutti i miei sogni. Mi risollevai dalle ceneri, come un’araba fenice…»

“Scusami, ora desidero restare sola! In questo momento non ho voglia di parlare con nessuno!»rispose Laura, girandosi verso l’uscita per andarsene.

«Invece io voglio parlarti, aiutarti, starti vicino in questo momento! Voglio esserci!»le disse, cercando disperatamente di fermarla.

«Perché dovresti?»rispose lei.

«Perché tengo a te, ai tuoi sogni, perché in te ritrovo una parte di me…»

Le parlava con un tono fermo e deciso.

«Che tu ci creda o meno, sono convinto di conoscerti bene. So che sei distrutta per ciò che sta succedendo e pensi che non puoi farcela, ma se ti lasci abbattere ora, come potrai sostenere Elisa? Tu devi vincere anche per lei, per dimostrarle che si può diventare felici nonostante le difficoltà! Riprenditi, non lasciarti dominare dalla rassegnazione, fallo anche per lei!»

Laura rimase in silenzio, non ribatté nulla, accettò quel vento fresco entragli dentro, provava un senso di risanamento dopo una lunga agonia.

L’uomo, dopo una breve esitazione per paura della sua reazione, l’abbracciò. La ragazza si strinse a lui e pianse, buttò finalmente via quelle lacrime che aveva trattenuto, in esse sfogò tutta la sua sofferenza, il senso di colpa, la frustrazione.

“Il cadere non esclude il librarsi. Dalla caduta sorge l’ascesa.”

Victor Hugo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...